Scrivere è sempre stata una delle mie passioni – dice Denise Calamita – fondatrice del blog “L’ Atelier di Strega Cornacchia”. Lo faccio da quando sono molto piccola, è un’ abitudine che condividevo insieme ai miei nonni. Mio nonno da ragazzo navigava, ogni sera mi raccontava storie di luoghi lontani, inventavamo favole, a volte canzoni e poesie … mia nonna aveva sempre a portata di mano forbici, colla e brillantini, i testi più belli li trasformavamo in libri artigianali, per regalarli alle persone care o per giocare a fare i narratori. Mia nonno aveva costruito una piccola sedia di vimini e uno sgabello, io fingevo fossero il mio palco e da lì muovevo il mio mondo immaginario. Ero un marinaio della fantasia, navigavo ogni giorno dentro nuove avventure. Ora ho quasi 40 anni e i miei nonni non ci sono più, ma continuo a scrivere e a creare libri con mio figlio, perchè questa bellissima tradizione non si perda nel tempo. Un paio di mesi fa, per gioco, ho inviato una delle mie poesie ad un concorso, “Il Federiciano”. Insieme ai riconoscimenti professionali (sono un personal coach, esperto di relazioni familiari) per la pubblicazione del libro “Qualcosa in più”,  la mia poesia “L’ amore arriva ad ore barbine” ha ricevuto una menzione di merito da Alessandro Quasimodo, presidente di giuria del famoso festival che ogni anno si svolge nella preziosa cornice di Rocca Imperiale. Sono soddisfatta – continua Denise – quando l’ ho ricevuto mi sono commossa. E’ un incentivo a fare sempre meglio e a condividere con i miei lettori le mie passioni artistiche.

Per chi se lo fosse perso, riportiamo il testo qui sotto

 

L’ amore
Arriva ad ore barbine
Arriva scalzo
Con tutto il suo vento
E ti ritrovi a sussurrar di galline 
Di rabbia di senso
Di rivoluzione
Voglio vivere qui
Spettinata
Cuore contro Cuore
Una fiaba in tasca
E quanta voglia di cantare
Voglio vivere qui
Al confine del foglio
Dove il tempo è complice
E noi pittori
Arrediamo
Il limbo distratto
Di questo mondo a pezzetti
Voglio vivere così
Strada battuta
Di sempre e di sale
Anima errante
Ubriaca di mani e di voci
Lungo il sentiero di carta
Delle nostre impurità
Pirateschi custodi di
Tanta meraviglia
Che non ci lascia
Mai.    

Potete leggere questo ed altri componimenti sulla nostra pagina “L’ Atelier di Strega Cornacchia”

Vi aspettiamo!

A presto

Lo Staff